Hotbreak

Concentrati e semiconcentrati di pomodoro possono venire prodotti in due differenti varianti: Cold Break e Hot Break. I prodotti così ottenuti avranno caratteristiche diverse, pur se confrontati alle stesse concentrazioni.
I prodotti Cold Break avranno un sapore più “fresco” ed acidulo, simile a quello del pomodoro fresco, mentre quelli Hot Break presenteranno un sapore più dolce. Un’altra differenza rilevante è nella “scorrevolezza”, che nell’Hot Break è molto minore, cioè la viscosità del prodotto è maggiore del prodotto Cold Break di pari concentrazione.
Queste diverse caratteristiche sono dovute al maggior contenuto di Pectina dei prodotti Hot Break.

La Pectina è un addensante naturale contenuto nella frutta e nel pomodoro, il processo Hot Break consente di preservarla nel concentrato, impedendo la reazione chimica che, nei concentrati Cold Break, la distrugge.
Il processo Hot Break consiste nell’iniezione di succo di pomodoro fresco all’interno di una massa molto maggiore di succo riscaldato, portando ad un aumento istantaneo della temperatura del prodotto fresco, che dopo una breve permanenza a questa temperatura, viene inviato agli evaporatori, per la concentrazione.
Questo brusco rialzo della temperatura comporta la conservazione della pectina naturalmente contenuta nel pomodoro e la breve permanenza evita che il sapore del prodotto così ottenuto abbia sentore di “cotto”.
Esistono vari tipi di impianti Hot Break, ma la scelta di Von Felten SpA è caduta sul sistema “Super Hot Break“ con una linea Eldorado di Rossi & Catelli, l’azienda leader mondiale del settore.
Questo impianto garantisce una produzione di concentrati e semiconcentrati Hot Break con caratteristiche di viscosità elevatissima, pur conservando sapore e colore tipici del prodotto fresco.